skip to main content

Villa Viviani una storica villa fiorentina

Villa Viviani è una dimora storica: la parte più antica di questo splendido edificio risale al 1200, quando la famiglia Tanagli costruì una 'casa da signore nel popolo di Santa Maria a Settignano'. Una dimora di lusso, che permetteva di ammirare dall'alto la città di Firenze e i suoi dintorni. La Villa, detta Belvedere proprio per la sua posizione panoramica, passò poi, nel 1600, alla famiglia Cerretani che effettuò alcuni lavori di trasformazione e di modifica, a partire dalla copertura del grande cortile interno. Questo spazio divenne così il bellissimo salone delle feste, alto quanto i due piani della casa. Alla fine del 1800 la Villa passò per eredità ai Viviani della Robbia. Proprio loro, nel 1892 la diedero in uso allo scrittore Mark Twain che vi abitò con la famiglia e vi scrisse il racconto 'Wilson lo Zuccone'. Proprio Mark Twain descrisse di suo pugno la dimora esaltandone la posizione, la terrazza fiorita e il suo aspetto 'amichevole e accogliente'. Ancora oggi fiore all'occhiello della Villa è lo splendido giardino, in perfetto stile italiano, che gode di un panorama unico su Firenze e sulle campagne che circondano la città.


Villa Viviani
Villa Viviani
Villa Viviani
Villa Viviani
Villa Viviani
Villa Viviani
Villa Viviani
Villa Viviani
Access denied for user 'Sql587372'@'31.11.32.95' (using password: YES)